Tel. 339 6081666  |  segreteria@accademiatanocaridiasd.it

Grande successo per il 3° Trofeo Novellini

La Canottieri Mincio ha ospitato il 3° Trofeo “Novellini”, manifestazione di calcio rivolta ai bambini ed alle bambine nati/e nel 2010. Oltre ai padroni di casa dell’Accademia Tano Caridi hanno partecipato le rappresentative di Hellas Verona e Voluntas Montichiari. L’evento, svolto con la formula del girone all’italiana con partite di solo andata (tutti contro tutti), ha visto al via 6 squadre: due dell’Accademia, due della società scaligera e due di quella bresciana. Il numeroso pubblico, formato da familiari e appassionati, ha assistito con tanto entusiasmo ed altrettanta sportività alle mini partite degli atleti partecipanti. Per i virgiliani si è trattata di una grande occasione per confrontarsi con i coetanei di società professionistiche.

"Una bellissima giornata di sport e di divertimento - afferma Andrea Sogliani - La ditta Novellini è estremamente sensibile alle iniziative mirate alla promozione della salute e dello sport, soprattutto se rivolte a giovani e, come in questo caso, ai giovanissimi."

"Abbiamo vissuto una splendida giornata di sport che ha visto i bambini protagonisti - commenta Chiara Faveri, vice-presidente di Canottieri Mincio - L'organizzazione dell’Accademia è risultata essere, come sempre, impeccabile."

Massimiliano Saccani, ex arbitro di serie A e consigliere dell’Accademia: “Un'esperienza molto positiva per tutti; da ripetere anche nei prossimi anni, con l’auspicio che possa diventare un appuntamento fisso.”

“Le iniziative come queste sono importantissime per la crescita dei bambini – afferma Gaetano Caridi, presidente dell’omonima Accademia - Siamo molto contenti di essere riusciti a coinvolgere società importanti anche nella terza edizione: segno tangibile che stiamo lavorando in qualità. Lo sviluppo del nostro progetto passa anche attraverso queste occasioni”.

“Quelle come il Trofeo Novellini sono importanti opportunità per socializzare e per promuovere lo sport: è questione di salute, di vita - sostiene Paola Nobis, assessore allo sport del Comune di Mantova - Si tratta di iniziative che aiutano a tener lontani gli adolescenti dalla strada. I bambini, durante gli allenamenti e le partite, dovrebbero seguire le indicazioni dei propri istruttori; i genitori dovrebbero stare vicino ai figli, accompagnandoli a fare sport, non con lo scopo di farli diventare campioni ma con la convinzione che lo sport sia un mezzo privilegiato per lo sviluppo fisico e mentale dell’individuo.

“Ringraziamo l’Accademia Tano Caridi per l’invito e per l’accoglienza - dichiarano i tecnici del Verona - Ci complimentiamo per l’organizzazione perfetta sotto tutti i punti di vista. La Canottieri è bellissima: è uno dei centri sportivi più belli nei quali ci siamo trovati ad operare. Esperienza sicuramente da ripetere."

Gli amici della Voluntas Montichiari: “Facciamo i complimenti agli organizzatori per tutto ciò che sono riusciti a mettere in piedi e li ringraziamo per averci coinvolto nella bella iniziativa. Ci vediamo presto"

Alle Società partecipanti è stata consegnata una targa commemorativa, mentre tutti gli atleti, istruttori e membri dello staff hanno ricevuto un ricordo griffato "Mantova città europea dello sport 2019"

Fabio Guizzardi, titolare della ditta PQA ha consegnato a Brian Le My, giovane promessa della Voluntas Montichiari, una targa per essersi distinto per qualità tecniche e fair-play. 

Al termine è stata offerta una gustosa merenda a tutti i partecipanti.

L'Accademia ringrazia tutte le persone (staff, dirigenti, amici e famiglie) che hanno contribuito all'organizzazione ed allo svolgimento della piacevolissima giornata.